La crisi di coppia può portare con sé tanta ansia, sofferenza, un senso di frustrazione e impotenza.

È facile stare insieme quando va tutto bene. Il difficile è quando si devono superare le montagne, fa freddo e tira il vento.
Allora, forse, per trovare calore, uno si deve fare un poco più vicino.

Maurizio De Giovanni

Io e mio marito stiamo insieme da anni, non è mai stato facile con lui e soprattutto dopo la nascita del nostro primo figlio. Discutiamo e litighiamo tutti i giorni. Lui sa come innescare una bomba e farmi perdere la pazienza in un batter d’occhio anche per questioni futili e di poca importanza. Non lo sopporto più, sono stanca dei suoi modi di fare, dei suoi atteggiamenti, mi viene l’ansia solo al pensiero di dover tornare a casa e parlargli. Non so più cosa fare, le ho provate tutte con lui, ma nulla sembra funzionare. Lui è fatto così e non cambierà mai, di certo non lo farà per me, quindi perché dovrei fare uno sforzo?
(Giada, 41 anni)

Hai la sensazione che la tua relazione si sta frantumando in mille pezzi e non sai se e come rimettere in sesto il vostro rapporto? Hai mai avuto dei pensieri come quelli di Giada? Questo potrebbe essere il genere di cose che la mente ti dice quando stai vivendo un periodo complicato all’interno della tua relazione di coppia.
Questa è la storia di Giada, ciascuna coppia ha la propria storia da raccontare poiché le singole persone hanno un proprio modo di entrare in relazione con l’altro.

La crisi di coppia può essere determinata dalla combinazione di diversi fattori e si caratterizza per il fatto che tende a protrarsi nel tempo. Si parla di crisi di coppia quando, come nel caso di Giada i partner si trovano in una condizione di malessere da molto tempo, hanno delle modalità comunicative disfunzionali che li porta ad avere incomprensioni e hanno tentato più volte di trovare una soluzione alla loro conflittualità senza arrivare ad un esito positivo. La crisi di coppia si può manifestare nei modi più svariati e può evolversi in situazioni diverse. Si tratta di una condizione che può portare con sé tanta ansia, sofferenza, un senso di frustrazione e impotenza rispetto agli eventi che sopraggiungono all’interno della coppia. Ci sono persone che hanno difficoltà nel rivelare il proprio dolore e si rifiutano di parlare, altre che si arrabbiano facilmente e si infuriano, altre che in preda all’ansia iniziano a trovare modi per ritardare il loro rientro a casa, altre ancora diventano sempre più critiche nei confronti del partner e utilizzano dei toni duri e aspri.

Se stai attraversando delle problematiche con il tuo partner rivolgiti ad un Professionista per affrontare insieme i sentimenti dolorosi, superare la rabbia, l’ansia, la frustrazione e il risentimento. Questo è il momento di agire in relazione a cosa per te è importante nel tuo essere partner.

La terapia cognitivo comportamentale può aiutarvi. Contattaci.